Girasoli di sfoglia, crema di carciofi e taleggio

“M’ama, non m’ama
Se dubbio d’amor
troppo ti è duolo
scegli una margherita
con un petalo solo.”

 

…o scegli un fiore farcito con crema di carciofi Le conserve della Nonna e taleggio, che con quello non si sbaglia mai.

La ricetta di oggi è la seconda con la quale partecipo al contest “Ricette in vasetto con le Conserve della Nonna” (se vi siete persi il mio Budino al Latte Condensato con Confettura Extra di Amarene lo trovate QUI).

Oggi ho pensato a qualcosa di leggero ma gustoso che richiamasse in tutto e per tutto la primavera e facesse venir voglia di essere mangiato in un picnic sull’erba: è così che un semplice rotolo di pasta sfoglia ha dato vita a tanti fiorellini golosi e il vasetto è diventato il vaso per presentare questo bouquet tutto da mangiare.

 

 

Print Recipe
Girasoli di sfoglia, crema di carciofi e taleggio
Tempo di preparazione 10
Tempo di cottura 15
Porzioni
6 girasoli
Ingredienti
Tempo di preparazione 10
Tempo di cottura 15
Porzioni
6 girasoli
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per prima cosa coppare la pasta sfoglia: utilizzare un bicchiere o un coppapasta sufficientemente grande per ottenere 12 dischetti.
  2. Spalmare la Crema di Carciofi su 6 dei dischetti così ottenuti, mantenendo un mezzo cm di distanza dal bordo.
  3. Porre al centro di ogni dischetto (tra quelli con la crema di carciofi) un dadino di taleggio.
  4. Chiudere sovrapponendo ai dischetti farciti i restanti 6 dischetti di sfoglia.
  5. Per realizzare la classica forma a fiore, posizionare al centro di ciascuno un tappo di bottiglia, un porta-uovo o qualcosa di sufficientemente piccolo rispetto al disco, e poi praticare dei taglietti a raggiera tutto intorno. Si formeranno così dei "petali" che andranno leggermente girati.
  6. Spennellare i fiori così ottenuti con del tuorlo d'uovo e terminare con dei semi di papavero che andranno a decorare il centro.
  7. Infornare per circa un quarto d'ora (o fino a doratura) a 200 °C. Sfornare e infilzare su degli stecchi.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *